Polpettone (o polpette)

La ricetta del polpettone è un mio cavallo di battaglia. Sicuramente l’ho imparato da mia madre e a questa ricetta base ho fatto spesso delle varianti, magari aggiungendo nell’impasto qualche pistacchio, mandorla, castagna oppure qualche oliva snocciolata. Lo stesso impasto può essere usato per le polpette. Il polpettone in genere lo cuocio al forno, ma a volte anche al tegame (antiaderente), facendo attenzione a non romperlo e bagnandolo con un pò di vino bianco. Le polpette anche le cuocio in forno, mettendo un goccio d’olio sopra ognuna. Il forno, come avrete capito, è il mio strumento preferito perché, una volta infornata la pietanza, non te ne devi troppo preoccupare. Inoltre la cottura è leggera.

Ingredienti

  • 6 hg di carne (a volte prendo carne mista: manzo/vitello, pollo/tacchino, maiale)
  • 2 uova
  • Pane raffermo bagnato (circa 150/200 gr prima di bagnare)
  • Parmigiano/pecorino
  • Noce moscata/prezzemolo
  • Aglio intero
  • Olio
  • Pangrattato
  • Sale, pepe, olio

Procedimento

  • Bagno il pane nell’acqua, lo strizzo bene e lo sbriciolo.
  • Aggiungo carne, uova, parmigiano (se piace anche un po’ di pecorino), noce moscata (o prezzemolo), l’aglio (in genere lo sbuccio e lo metto intero per insaporire poi lo tolgo), un goccio d’olio, sale, pepe e amalgamo il tutto.
  • Faccio la forma del polpettone (o polpette) e lo sistemo su cartaforno cosparso di pangrattato e un pochino d’olio.
  • Cucino al forno a circa 180° per un’ora e 1/2 circa (nel forno ventilato). In genere accompagno con patate messe nella stessa teglia ed eventualmente qualche fungo champignon.
  • Per le polpette stessa cosa, però ovviamente devono cuocere solo una mezz’ora in forno. Altrimenti preparo un sughetto semplice di pomodoro fresco, cipolla tagliata sottile e basilico in una padella antiaderente larga e le cuocio in padella per 15-20 minuti (aggiungo poca acqua se serve per lasciare un po’ di sughetto). Ottima alternativa è friggerle in padella con olio di semi.